domenica, dicembre 30, 2007

Avvertenza redazionale

Ai miei lettori di questo Blog, siano essi quattro o cinque, per me preziosissimi, devo qualche spiegazione. Questo Blog è il primo di una serie di oltre 20, tutti a carattere tematico e per contenuto diverso l’uno dall’altro. Essendo il primo è come un tronco da cui si sono poi sviluppati gli altri. L’unità di tutti i blogs è costituita dalla mia persona e dai miei interessi che sono diversi, ma sempre originati da una stessa persona. Questo blog iniziale era nato per la constatata impossibilità di trovar spazio e voce in fogli di partito (ad es. Ragionpolitica.it) che avrebbero invece dovuto fornire occasione di discussione, confronto, dibattito. Non ha perso nulla della validità iniziale. Anzi adesso con la costruzione del nuovo partito, già da me fin dall'inizio ipotizzata, acquista nuova e crescente validità. Mi auguro anche di poter trasformare questo blog da individuale in collettivo, associando vecchi militanti di Forza Italia con i quali condurre una rinnovata lotta interna di partito che consenta una piena attuazione dell'art. 49 della costituzione, che conferisce ad ogni cittadino il diritto – si badi: il diritto – di associarsi democraticamente con altri cittadini per concorrere alla formazione della politica nazionale.

Insomma, scopo di questa avvertenza è di comunicare ai Cinque Lettori che questo Blog ha bisogno di una complessa riorganizzazione interna che è in atto e che però richiede tempo, essendo io impegnato non con un solo blog ma con almeno 23 diversi blogs, dove se lo desiderano i Cinque Lettori possono accedere, passando tranquillamente dall'uno all'altro. Mi occupo di storia, filosofia, geopolitica, linguaggi, archivistica, fotografia, ecc. Non sono e non intendo essere un poligrafo: i temi indicati sono tutti strettamente connessi l'uno all’altro e per ragione di ordine e sistematicità vengono sviluppati in pagine e gruppi di pagine diverse. Verranno anche stabiliti da me di volta in volta opportuni collegamenti.

Mentre annuncio questo lavoro, colgo l’occasione per rivolgere ai miei Lettori (buoni e cattivi) un cordiale augurio di Buon Anno 2008.

Antonio Caracciolo

Nessun commento: