sabato, maggio 05, 2007

Appello per la libertà di pensiero, di ricerca ed insegnamento ex art. 21 e 33 della costituzione italiana

Appello integralmente riprodotto da:





DALLE PAROLE AI FATTI


CONFERENZA DEL PROF. ROBERT FAURISSON A TERAMO

Cinque anni di galera a Zuendel per aver scritto un libro. Uno ad Irving per aver fatto un discorso. Processi a catena a Robert Faurisson, dal 1981 ad oggi. Jurgen Graf in esilio a Mosca. Se sei d’accordo con tutto questo non firmare. Ma se, pur senza conoscere o condividere le posizioni dei cosiddetti “negazionisti” pensi che non si può processare e mettere in galera una persona per le sue opinioni – quali che siano - se credi ancora e fino in fondo agli art. 21 e all’art. 33 della Costituzione italiana e alla Dichiarazione universale dei Diritti dell’uomo, allora sottoscrivi questa breve dichiarazione.

E’ un gesto forse di coraggio, sicuramente di civiltà e di intelligenza politica: solo chi sragiona privilegiando la propria (presunta) “purezza” politica – il campo di appartenenza giammai da “contaminare” col fronte opposto – non può capire, per deficienza di comprensione, che il rischio che incombe su tutti i cittadini italiani ed europei di qualsiasi credo politico è l’imbavagliamento di tutti e l’edificazione di un orribile sistema totalitario che per le sue dimensioni e per la sua ipocrita immagine “democratica” non ha precedenti nella storia.

Firma contro i mass media a pensiero unico, contro le leggi liberticide che infangano e distruggono l’Europa delle libertà borghesi e socialiste, contro l'imbavagliamento dell'insegnamento di ogni ordine e grado, contro tutti gli integralismi, contro l’idiozia e lo squallido opportunismo dilaganti a destra e a sinistra nei ceti politici e intellettuali.

Viva la libertà!

Apprendiamo che il prof. Robert Faurisson è stato invitato a svolgere una conferenza all'Università di Teramo. Senza entrare nel merito dell'analisi dei fatti proposti dallo studioso francese, crediamo che i principi di libertà di opinione, libertà accademica, libertà di ricerca storica garantiti dalla Costituzione italiana, dal Trattato costituzionale europeo e dalla Dichiarazione universale dei Diritti dell'Uomo, rendano pienamente legittima questa iniziativa didattica.


Claudio Moffa (Univ. Teramo),
avv. Augusto Sinagra (Univ. Roma “La Sapienza”, Roma),
avv. Francesca Fragale (Roma),
avv. Nino Marazzita (Roma),
avv. Elvio Fortuna (Teramo),
avv. Pasquale Vilardo (Roma),
avv. Luca Tadolini (Bologna),
Paolo Matthiae (Università di Roma “La Sapienza”),
Franco Cardini (Univ, Firenze),
Umberto Melotti (Univ. Roma La Sapienza),
Umberto Bartocci (Univ. Perugia),
Domenico Caccamo (Univ. Roma La Sapienza),
Claudio Zanchì (Univ. Roma La Sapienza),
Giulio Vignoli (Univ. Genova),
Andrea Catone,
Antonio Caracciolo (Univ. Roma La Sapienza),
Paolo Bargiacchi (Univ. Palermo),
Gianfranco La Grassa (ex Univ. Venezia),
Luigi Copertino (Associazione Identità Italiana di Franco Cardini),
Alessandro Aruffo (studioso dell'Islam, saggista),
Mauro Manno (studioso del Medio Oriente, saggista),
Giancarlo Paciello (studioso del Medio Oriente, saggista),
Claudio Rossano (Univ. Roma La Sapienza),
Anna Lucia Valvo (Univ. Kore Enna),
Massimo Panebianco (Univ. Salerno),
Angela Di Stasi (Univ. Salerno),
prof. Domenico Sebastianelli,
Gianfranco Lami (Università di Roma “La Sapienza”),
Alberto Marino (Univ. Teramo),
Massimiliano Ferrara (Dottore di Ricerca Univ. Siena),
Enrico Galoppini (Università di Torino),
Amb. Mario Scialoja (Roma),
Luigi Copertino (giornalista pubblicista, respons. per l'Abruzzo dell'Associazione Culturale Identità Europea, presidente Franco Cardini),
Tiberio Graziani (Univ. di Perugia),
Susanne Scheidt (giornalista, Milano),
Dott. Saverio Ciraci (dirigente industriale),
Giulio Bonali (medico),
Vincenzo Cialini (studente universitario/lavoratore, direttivo della sezione di Giulianova del Partito dei Comunisti Italiani),
Fernando Pelino,
Marco Massignan (scrittore),
Alessandro Bellucci (Siena),
Costanzo Preve (studioso di filosofia, Torino),
Davide D'Amario e Manuela Graziani (redazione Comunità e Resistenza- Teramo),
Sebastiano Cosenza (libero professionista),
Daniele Scalea (studente universitario),
Carlo Cruciani,
Giovanni Palmulli,
Nico Perrone (Univ. di Bari),
Dominique Bendo Soupou (Univ. di Salerno),
Paolo Pioppi (www.pasti.org),
Laura Ciacci e Andrea Del Grosso

(lista aggiornata al 4 maggio 2007)

LE NUOVE ADESIONI
(6 maggio 2007)

amb. Mario Napoletano,
Pascal Junod (avvocato, Parigi),
Renato Pallavidini (insegnante di filosofia e storia),
Marcello Bernacchia (scrittore),
Federico Roberti (Bologna),
Eduardo Zardelli (editore),
Sergio Finardi (ricercatore e saggista, collaboratore de il manifesto),
Antonio Fino (giornalista),
Franco Damiani (insegnante),
Stefano Taddei (consulente - Ass. Identità Europea di F. Cardini),
Francesco Mario Agnoli (magistrato, Ravenna),
Adolfo Moranti (psicoterapeuta Rimini - Ass. Identità Europea),
Daniela Gambini (Univ. di Perugina - Ass. Identità Europea di F. Cardini),
Claudio Mutti (editore di Faurisson in Italia),
Daniela Braceschi (docente Scuola superiore Piacenza - Ass. Identità Europea),
Delio Napoleone (vicepresidente nazionale Piccola Industria, Pescara - Ass. Identità Europea), Gilberto Moretti (Ass. Identità Europea – Rovigo),
Salvatore Torre (psichiatra, Vicenza - Ass. Identità Europea),
Marcello Pernacchia (scrittore),
Stefano Gussoni (Busto Arsizio - Ass. Identità Europea di F. Cardini),
Matteo Sabba (studente . Ass. Identità Europea),
Stefania Gallicchio (impiegata - Ass. Identità Europea),
Simona Garruppa (Ass. Identità Europea),
Giovanni Mariscatti (dirigente scolastico, Piacenza - Ass. Identità Europea),
Giovanni Poggiali (imprenditore - Ass. Identità Europea),
Luigi Pedrone(dipendente P.A - Ass. Identità Europea),
Stefano Gussoni (operatore socio-culturale, Busto Arsizio - Ass. Identità Europea),
Stefania Gallicchio (impiegata - Ass. Identità Europea),
Maria Cristina Ceoldo (Ass. Identità Europea),
Angelica Ceoldo (Ass. Identità Europea),
Alessandro Angelucci (laureato in storia, Pescara - Ass. Identità Europea),
Tommaso Alberto Figliuzzi,
Antonio Grego (studente Univ. Terni),
Andrea Carancini

ALTRE ADESIONI
(8 maggio 2007)

Fausto Razzi (compositore),
Matteo Carbonelli (Univ. di Roma “La Sapienza”),
Giancarlo Scotuzzi (giornalista),
Gianni Scarsi (master E. M. in Medio Oriente),
L. Kervoas (agregè Università),
avv. Lorenzo Borré,
Maurizio Neri,
Joe Fallisi (tenore),
avv. Francesco Menicocci,
Pietro Cappellari (ricercatore storico),
Simona Carucci (Identità Europea, Lazio),
Francesca Gandolfo (archeologa),
Rene Louis Berclaz (Francia),
Mario Consoli (giornalista),
Mauro Manno (insegnante, studioso del Medio Oriente) che ha raccolto le firme di: Alice Bever (regista teatrale), Laura Lepre (arredatrice), Giuseppe Oberto (bancario), Vincenzo Di Meo (insegnante di Storia e Filosofia), Paola Santa Maria (terapista), Carla Manno (studentessa universitaria), Evelina Murino (insegnante).

E poi ancora: Antonio Pantano,
G.L. Maddalena (Vicenza),
Carlo Cruciani (Ascoli Piceno),
Luciano Garofoli (Ascoli Piceno),
Maria De Rosa (studentessa Univ. Federico II di Napoli),
Cesare Saletta,
Carlo Pernafelli (Università della Tuscia, Viterbo),
Giovanni Palmulli,
Yvonne Schleiter (Francia),
Fabrissi Vielmini (esperto di Asia centrale, collab. de il manifesto e di Limes),
Paolo Bogni,
Enrico Viciconte (provincia di Roma),
Luigi Cascioli,
Gianfranco Spotti,
ing. Luciano Zippi,
Giuseppe Roscioli (Ass. Culturale “Nuove Sintesi – Pensiero Ribelle”, Teramo),
Michel Dor (Bretagna, Fr),
Andrea Forti (laureando in Lingue, Istituzioni, Societa' ed Economie dell'Eurasia e del Mediterraneo presso l'Università di Ca'Foscari),
Carmen Tiezzi Magi,
Alessandro Pallini (Univ. di Siena)


Appello riproducibile da altri siti senza variazioni. Le adesioni vanno indirizzate al sito www.mastermatteimedioriente.it o www.claudiomoffa.it. La conferenza del prof. Robert Faurisson si svolgerà venerdì 18 maggio nell’aula Tesi di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Teramo. Non sono ammesse presenze esterne, tranne che su invito, da richiedere al prof. Claudio Moffa: claudio.moffa@fastwebnet.it; cmoffa@unite.it; c.moffa@gawab.com

Nessun commento: