venerdì, marzo 28, 2008

Siamo rovinati: Fiamma Nirenstein quarta in Liguria!

Versione 1.0


Mi chiedevo a quale numero della lista fosse stata messa in lista Fiamma Nirenstein: leggo ora che è stata messa subito dopo Scajola al quarto posto. In pratica, anche se se ne stesse in casa, cioè nella sua casa di Israele, donna Fiammetta Nirenstein verrà eletta. Votando io nel Lazio e lei essendo in lista in Liguria, forse neppure serve la mia astensione. Non mi trattengo dal dire quanto ciò mi dispiaccia e come considero l’evento alla stregua di un lutto nazionale. Manderò questo articolo direttamente a Scajola, che nella migliore tradizione della dirigenza di FI se ne infischia della militanza. Ma cari signori, da Veltroni a Berlusconi, mi auguro per voi che le immondizie napoletane non abbiano a sommergervi tutti prima della fine della legislatura. Se in Senato si ripeterà lo scenario della precedente legislatura è probabile che non dopo due anni, ma dopo un solo anno si debba ritornare al carnevale presente. Spero che il popolo italiano, non quello israeliano, ne avrà allora avuto abbastanza. Non mancherò comunque di esprimere apertamente e senza soggezione alcuna tutte le critiche che riterrò di fare, militando all’interno di un partito. Faccio una scelta consapevole di non violenza, usando l’arma della critica anziché la critica delle armi. Mi auguro che la vostra criminale insipienza e disonestà non rafforzi il partito di quanti ritengono che sia inefficace l’arma della critica e che sia invece necessaria la critica delle armi: il futuro che ci offrite, vinca Berlusconi o Veltroni, non appare roseo a nessuno. I polli di Renzo sembrano almeno aver acquistato consapevolezza del loro comune destino.

Nessun commento: