mercoledì, febbraio 07, 2007

Appello di Berlusconi per la costituzione del Partito unitario

Ho ricevuto nella mia qualità di Presidente di Club e di Coordinatore provinciale dei Clubs di Reggio Calabria una lettera circolare di Silvio Berlusconi che pubblico qui di seguito. La prospettiva del partito unitario mi ha attratto fin dal momento della costituzione di questo blog di militanza politica.

Al suo solito Berlusconi ha messo in movimento un apparato industriale per il raggiungimento dell'obiettivo. Intendo riferirmi al “numero verde” a cui ho telefonato per dare le mie coordinate e in attesa di essere contattato da un responsabile regionale. Non ho potuto parlare in senso politico con il “numero verde” ed è inutile tentare di farlo. Sono stato però ieri sera a cena con vecchi amici, tutti maturi negli anni, a cui ho chiesto di ritornar giovani, trovando il gusto dell’impegno politico nella prospettiva del partito unitario di centro-destra.

Questo Blog pertanto è gia tecnicamente predisposto per la loro collaborazione. Quando lo vorranno, avendone il tempo e la voglia, scriveranno dei loro propri articoli su temi che sceglieranno loro liberamente. Pur avendo io costituito il blog ed assumendomi l’onere della gestione tecnica, non sono assolutamente il loro direttore. Hanno la piena titolarità ed autonomia delle loro opinioni. Può perfino darsi che su molti temi ci troveremo in dissenso. Sarà una bella occasione per consolidare la nostra amicizia discutendo le nostre opinioni politiche.

Ad esempio, sul piano redazionale, mi hanno già detto ieri che sono troppo lungo con i miei testi. Faccio tesoro delle loro critiche. Annuncio però che il problema della lunghezza dei testi di ogni singolo articolo potrà presto essere risolto con l’introduzione tecnica dei links interni, che ho già sperimentato ma finora peno successo. Risolto il problema tecnico, ognuno potrà dare ai suoi testi la dimensione che ritiene opportuna e adatta all’argomento. Potrà anche essere scritto un libro e certamente quel lungo saggio che non si può pubblicare in un quotidiano. Basterà semplicemente dividerlo in capitoli e paragrafi, unendoli nella forma dell'ipertesto che è comunissima in internet. Il potente soft messo gratuitamente a disposizione dalla Google consente queste cose e altro.









Il Presidente
Roma, gennaio 2007

Caro Presidente, cari amici tutti dei Club Forza Italia,

mi rivolgo a Voi innanzitutto con un sentimento di profonda gratitudine. So bene quanto avete fatto con generoso entusiasmo in tutti questi tredici anni per il successo delle nostre iniziative!
Nei primi mesi del 1994 è stata proprio la valanga delle Vostre appassionate adesioni al mio invito a scendere in campo a dare forza e convinzione al nostro sogno! Siamo riusciti allora a creare dal nulla in pochissimo tempo un robusto e credibile fronte liberale, restituendo così finalmente rappresentanza e voce politica ai milioni di italiani moderati e riformisti. Abbiamo evitato che agli italiani venisse imposto un regime dominato dalla sinistra.

La Vostra coraggiosa azione di presenza tra i cittadini, di testimonianza nelle nostre, di sostegno e di supporto nelle competizioni elettorali è continuata generosa in tutti questi anni. Nelle Vostre fila si sono formati politicamente tanti amici ora impegnati nella vita dei Partito o eletti nelle pubbliche Amministrazioni. E soprattutto siete stati capaci di mantenere sempre viva la fiamma dello “spirito del 1994”.

Vi scrivo per chiederVi ora uno sforzo ulteriore e generoso. Dobbiamo assolutamente consolidare e rafforzare lo schieramento liberale. Vedete bene quello che sta succedendo al governo del Paese: una coalizione politica al potere per una manciata di voti sta opprimendo i cittadini con un incredibile appesantimento fiscale in nome della falsa necessità di far quadrare i conti dello Stato, con lo scopo vero di procurarsi le prebende per le proprie clientele e garantirsi, quindi, il loro supporto elettorale. Il rischio per la nostra libertà economica, e non solo, è tornato ad essere grave.

Preoccupati della serietà della situazione, dopo il formidabile successo della manifestazione del 2 dicembre a Roma contro la Legge Finanziaria, abbiamo lanciato l’iniziativa di una Federazione tra i partiti del centro-destra. L’iniziativa sta riscuotendo un convinto e generale apprezzamento. Sono fiducioso che il nostro approdo sarà la formazione di un unico grande Partito di centrodestra, ispirato nella propria azione ai principi e ai valori del Partito Popolare Europeo: il Partito della Libertà.

A questo riguardo ritengo indispensabile un’azione coordinata, presente su tutto il territorio nazionale e svolta da migliaia e migliaia di Circoli della Libertà, che dovranno essere aperti a tutti i cittadini moderati e riformisti senza vincoli di tessere di partito. Faccio quindi appello a Voi, Presidenti, Dirigenti e Membri dei Club Forza Italia, perché Vi adoperiate per promuovere sul Vostro territorio i Circoli della Libertà.

Il coordinamento dei Circoli sarà assicurato dall’Associazione Nazionale “Circolo della Libertà”, presieduta dalla dott.ssa Michela Vittoria Brambilla, Presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio. A questa Associazione hanno aderito le reti dei Circoli che fanno capo all’On. Ferdinando Adornato, al Presidente Raffaele Costa e al Sen. Marcello Dell’Utri.

Confido in una Vostra risposta pronta e generosa e Vi rinnovo il mio sentito ringraziamento.

Cordialmente

Silvio Berlusconi

----------
Ai Presidenti dei Club Forza Italia
Loro Sedi

Nessun commento: