lunedì, luglio 10, 2006

Tabacci, ridicolo sei tu!

Sono in tempo reale: sto ascoltando un filo diretto di Tabacci in Radio radicale. Un ascoltatore dell'UDC riesce a dire nei 40 secondi concessi, in forma garbata ed efficace, che sono stati proprio Tabacci e Follini a far perdere le elezioni. I punti di vista diversi si compongono all'interno, non all'esterno remando contro. Trovo perfetto l'intervento, io stesso non ne sarei stato capace, essendo piuttosto sanguigno di temperamento. Proprio adesso un altro ascoltatore di FI, meno garbato, dice che gli UDC fanno schifo e che devono vergognarsi. Al primo Tabacci dice che è ridicolo, al secondo che dice delle sciocchezze e fa delle tifoserie. Una sciocchezza la sta adesso Tabacci parlando di "populismo", un termine che non significa nulla ed è in genere un insulto all'elettorato. Si nota già una certa aria di ribaltone ed alcuni interventi unionisti offrono la sponda e si intonano all'evento previsto. Esilarante Tabacci: «avere delle idee...», lui pensa di avere delle idee e perfino di essere in grado di pensare. Lui ha a mio avviso solo degli interessi ed i suoi interessi diventano "idee" e "pensiero". Mah! A volte ho il timore di perdere il mio tempo a voler seguire la cronaca politica.

Nessun commento: